TFR: SCIMIA, SENZA RIFORMA GIOVANI SENZA PENSIONE
TFR: SCIMIA, SENZA RIFORMA GIOVANI SENZA PENSIONE
'PREVIDENZA PRIVATA NON DECOLLA, C'E' POCA FIDUCIA NEI FONDI'

Roma, 25 giu. - (Adnkronos) - “Non so quanti italiani si rendono conto che applicando i parametri attuali i giovani rischiano di andare in pensione con il 40-45% della paga. Senza pensare ai lavoratori autonomi, che spesso versano contributi molto ridotti e a un ingresso sul mercato del lavoro che slitta sempre piu’ avanti”. Il presidente della Covip Luigi Scimia lo afferma a ‘Libero’, spiegando come sia indispensabile che il progetto Maroni per il Tfr vada in porto perche’ si rischia “di creare un problema sociale vasto e le soluzioni devono essere identificate per tempo”.

Secondo il presidente della commissione di vigilanza sulla previdenza integrativa, c’e’ poca fiducia nei fondi e i lavoratori coperti da una qualche forma di previdenza integrativa sono attualmente “circa il 12% -dice Scimia- Una percentuale ancora molto ridotta”. Oltre a vigilare sulla corretta gestione e sulle commissioni che andranno ai gestori, “a partire dall’inizio del nuovo anno -assicura Scimia- cercheremo anche di informare, in modo che la gente possa decidere in maniera consapevole cosa fare della propria liquidazione e dei propri risparmi”.

(Ses-Pag/Pn/Adnkronos)