CDL: GASPARRI, SI' A CANDIDATURA BERLUSCONI VEDIAMO SE SCELTA DEFINITIVA
CDL: GASPARRI, SI' A CANDIDATURA BERLUSCONI VEDIAMO SE SCELTA DEFINITIVA
CON SUO VOLTO SI PUO' VINCERE, MA SE AVESSE DUBBI SAREBBE IL PRIMO A CAMBIARE

Roma, 30 giu. - (Adnkronos) - “Penso che la questione della premiership si sia risolta in questa riunione di vertice con Casini, Fini e Follini. Berlusconi aveva ipotizzato anche percorsi diversi, va bene cos. Vediamo se una scelta definitiva o temporanea. L’importante ora mettersi a lavorare”. Ospite di una tavola rotonda sul terrorismo al palazzo dell’Informazio nella sede del gruppo ADNKRONOS, Maurizio Gasparri parla del futuro della Cdl dopo le ultime dichiarazioni di Silvio Berlusconi che ha riaffermato la sua candidatura per il 2006. L’ex ministro delle Comunicazioni sostiene la premiership del Cavaliere, ma convinto che il premier sarebbe pronto a fare un passo indietro se lo scenario politico dovesse cambiare all’ultimo.

“Adesso bisogna lavorare - l’invito dell’esponente di An- non possiamo discutere un giorno di una cosa e un giorno di un’altra: dalle candidature al partito unitario. Decidiamo e procediamo insieme io sono aperto a tutte le ipotesi purch ci sia la blindatura del bipolarismo. Berlusconi in campo, come ha detto ieri e questa un’ipotesi assolutamente plausibile. La Cdl pu sicuramente vincere nel 2006 con il suo volto, ma credo che il premier se avesse dei dubbi con delle valutazioni diverse sarebbe il primo a farle”. (segue)

(Vam/Pn/Adnkronos)