GIUSTIZIA: FASSINO, PERDITA DI FIDUCIA E' L'INSIDIA PEGGIORE (2)
GIUSTIZIA: FASSINO, PERDITA DI FIDUCIA E' L'INSIDIA PEGGIORE (2)
CASTELLI NON GIUDICHI LE SENTENZE MA AMMINISTRI IL SISTEMA

(Adnkronos) - I primi obiettivi per ottenere una giustizia “efficiente e che stia dalla parte del cittadino” sono, a parere del segretario dei Ds, la “facilit di accesso, la rapidit e la certezza”. Ma per raggiungerli, ha avvertito, il “primo problema che dovremo risolvere le sicurezza delle risorse a disposizione. Non si possono fare le nozze con i fichi secchi. Da quattro anni -ha attaccato- assistiamo ad una riduzione costante dei finanziamenti”. In sostanza, ha aggiunto il leader della Quercia, il ministro della Giustizia ha abdicato al suo ruolo: “Castelli, anzich occuparsi delle sentenze emesse dalla magistratura, farebbe bene a dedicarsi all’amministrazione della giustizia”.

Il programma dell’Unione, ha infine spiegato Fassino, dovr connotarsi soprattutto su quattro aspetti principali: la riorganizzazione del sistema, la riforma dell’avvocatura, l’adesione alle iniziative legislative della Ue e la riduzione della riserva di legge.

In particolare, sviluppando questi due ultimi aspetti, Fassino ha sostenuto che uno “spazio comune della giustizia europea essenziale quanto il patto di stabilit economica”. “Difficilmente -ha precisato riferendosi all’ultimo punto- potremo avere una giustizia efficiente se su ogni materia sottoposta alla riforma ci scontreremo con la farraginosit del sistema legislativo”.

(Ruf/Col/Adnkronos)