GIUSTIZIA: FASSINO, PERDITA DI FIDUCIA E' L'INSIDIA PEGGIORE
GIUSTIZIA: FASSINO, PERDITA DI FIDUCIA E' L'INSIDIA PEGGIORE
FRONTEGGIAMO LA STRATEGIA DI DELEGITTIMAZIONE DELLA CDL

Roma, 30 giu. (Adnkronos) - La pi preoccupante delle insidie che gravano sulla giustizia la perdita di fiducia dei cittadini. I motivi, secondo Piero Fassino, non mancano e sono stati sottolineati durante il convegno organizzato dai Ds alla sala delle Colonne di Palazzo Marini. “Lavoriamo da tempo -ha esordito il leader della Quercia- per concorrere all’elaborazione del programma sui temi della giustizia, che consenta di dire con chiarezza come deve essere organizzato e reso efficiente il sistema”.

Per Fassino, sono due le principali “insidie” da fronteggiare. In primo luogo la “strategia di delegittimazione” messa in atto “sistematicamente dal centro destra e che trova la sua manifestazione pi arrogante” nel ddl Castelli che “tende a modificare in modo gravissimo il sistema giudiziario, ignorando perfino gli appelli del presidente della Repubblica”. Ma c’ anche un altro “rischio”, conseguenza della prima insidia, ovvero che “intorno ai temi della giustizia cresca la sfiducia dei cittadini”. (segue)

(Ruf/Zn/Adnkronos)