IMMIGRATI: BIANCHI (DL) SU CPT, NO A REPRESSIONE E FILO SPINATO
IMMIGRATI: BIANCHI (DL) SU CPT, NO A REPRESSIONE E FILO SPINATO
UNIONE HA IL COMPITO DI FARE PROPOSTE ALTERNATIVE

Roma, 30 giu. (Adnkronos) - I Cpt nati ‘’come strutture temporanee di accoglienza’’ si sono trasformati ‘’in centri di detenzione’’. ‘’Non capisco come si possa pensare di gestire un fenomeno drammatico come quello delle migrazioni ricorrendo semplicemente alla repressione e al filo spinato’’. E’ quanto afferma il responsabile della Margherita per il Terzo settore, Dorina Bianchi, commentando le polemiche nate sull’immigrazione e i Cpt.

“Il vero problema -avverte- resta la legge Bossi-Fini. E’ chiaro che c’ un problema alla base della nostra politica nazionale sull’immigrazione e l’Unione ha il compito di ripensarla e proporre delle alternative. Ben venga allora -spiega Bianchi- il Forum indetto da Vendola per l’11 luglio, perch sar un’occasione preziosa per discutere delle possibili alternative e mettere sul piatto le proposte del centrosinistra per le politiche del 2006”.

(Pol-Leb/Zn/Adnkronos)