RAI: BONATESTA, D'ACCORDO CON VENEZIANI
RAI: BONATESTA, D'ACCORDO CON VENEZIANI

Roma, 30 giu. (Adnkronos) - “Siamo d’accordo con quanto scrive oggi l’ex consigliere d’amministrazione della Rai, Marcello Veneziani, su ‘Libero’ a proposito dei criteri di nomina del presidente di Viale Mazzini introdotti dalla legge Gasparri: prevedere una maggioranza qualificata dei due terzi della commissione di Vigilanza mortifica la democrazia bipolare dell’alternanza, e dunque le scelte elettorali del popolo sovrano, vero editore della Rai, finendo per favorire candidati consociativi. Oltre, ovviamente, a provocare una situazione di impasse, di stallo, con una Rai ‘acefala’ e quindi in deficit di governabilit e competitivit”. Lo afferma il senatore Michele Bonatesta, componente della direzione nazionale di An e membro della commissione di Vigilanza sulla Rai.

“Per queste ragioni, -aggiunge Bonatesta- riteniamo che occorra avviare un approfondimento e una riflessione seri sulla proposta fatta dal ministro Landolfi di una correzione e di un miglioramento, sul punto in questione, della legge Gasparri”.

(Inf-Com/Col/Adnkronos)