SENATO: ANDREOTTI, VI RACCONTO IL MIO '1947' (2)
SENATO: ANDREOTTI, VI RACCONTO IL MIO '1947' (2)
QUELLA VOLTA CHE DE GASPERI MI CENSURO' UNA BATTUTA CONTRO NENNI

(Adnkronos) - Nelle parole del senatore si susseguono aneddoti e rievocazioni storiche. Per esempio, il leader socialista Pietro Nenni fu causa di una ‘censura’ subita dal giornalista Andreotti da De Gasperi: “Quando si trattava di giudizi un po’ delicati gli facevo vedere i miei ‘pezzi’ ma quando vide che sul leader socialista che non mi era piaciuto per la sua disinvoltura nel cambiare opinione avevo scritto: ‘E’ l’ideatore dello slogan ‘O la Repubblica o il caos’ ma cos finisce col realizzare entrambe le cose’, beh De Gasperi mi disse di togliere quella frase”.

E poi, per quanto riguarda la Chiesa, un intervento di quello che sarebbe divenuto Papa Montini, e che all’epoca era nella Segreteria di Stato, a favore della dignit dello Stato sconfitto: “Gli alleati intendevano sancire nel Trattato di pace che sarebbe spettato all’Italia assolvere a tutte le misure atte a tutelare la Chiesa cattolica. Ebbene, Montini si oppose, ritenendo che una cluasola del genere mortificasse la Repubblica italiana”. Che poi si sarebbe ‘sdebitata’ con la ‘costituzionalizzazione’ dei Patti Lateranensi nell’art. 7 della Carta.

Insomma, scampoli di storia, rispetto ai quali Zavoli ha domandato: “Presidente, ora che hai cominciato con il ‘47 possiamo augurarci altri 50 anni di cronache anno per anno”? Andreotti non si sbilanciato, limitandosi a dire: “Tranquilli, anche se campo, mi fermo al ‘48”.

(Fan/Pn/Adnkronos)