SENATO: IN BILANCIO PIU' RISPARMI DI QUANTO PRESCRITTO DA FINANZIARIA
SENATO: IN BILANCIO PIU' RISPARMI DI QUANTO PRESCRITTO DA FINANZIARIA
SPESE NON OBBLIGATORIE PASSANO DA 107,7 A 102,5 MILIONI (-4,85%)

Roma, 30 giu. (Adnkronos) - Si conclusa con una approvazione all’unanimit il dibattito che si svolto oggi in Aula sul rendiconto delle entrate e delle spese del Senato per l’anno finanziario 2003 e il bilancio interno del Senato per l’anno finanziario 2005, predisposto dal Collegio dei senatori questori.

Un bilancio, informa una nota di palazzo Madama, che rispetta e va oltre gli obiettivi fissati dalla ultima legge finanziaria per il contenimento delle spese non obbligatorie da parte dell’Amministrazione dello Stato, che infatti registrano un decremento del 4,85 per cento, passando dai 107,7 milioni di euro stanziati per il 2004 ai 102,5 milioni di euro del 2005.

Illustrando il documento in Aula, il senatore questore Francesco Servello si soffermato sull’”attenzione posta dal Senato nel controllo degli andamenti di bilancio, con l’obiettivo di raffreddare la dinamica di crescita delle risorse, che nell’ultimo triennio si ridotta progressivamente da un pi 10,15 per cento del 2002 (sul 2001), fino ad un pi 4,42 per cento di quest’anno (sul 2004)”. (segue)

(Pol-Fan/Pe/Adnkronos)