TERRORISMO: FOLENA, GOVERNO RETICENTE SU CASO ABU OMAR
TERRORISMO: FOLENA, GOVERNO RETICENTE SU CASO ABU OMAR
APRIRE COMMISSIONE INCHIESTA SU RUOLO ITALIA IN PREPARAZIONE GUERRA A IRAQ

Roma, 30 giu.- (Adnkronos) - “Il governo oggi stato ampiamente reticente. Mentre il ‘Washington Post’ afferma che le autorit italiane sapevano del rapimento dalla loro controparte americana, il governo viene a raccontarci una favola: ovvero che si ‘immediatamente attivato’ presso gli americani per chiedere chiarimenti. Se fosse vero, il governo sarebbe venuto in aula prima e di sua volont. Del rapimento di Abu Omar si parla da mesi e in questi mesi il governo ha sempre taciuto’’. Lo afferma Pietro Folena, indipendente di Rifondazione comunista, commentando l’informativa del governo sulla vicenda del sequestro dell’imam di Milano, Abu Omar.

‘’Rimane inoltre da chiarire -aggiunge Folena- il collegamento tra questa vicenda e la formazione del dossier falso sull’uranio del Niger, nonch sul ruolo del Sismi in Iraq prima dell’inizio del conflitto. L’ipotesi che abbiamo avanzato che vi siano state, tra la fine del 2002 e l’inizio del 2003, una serie di azioni tese a fornire al governo americano prove non veritiere sulle armi in possesso del regime iracheno e sui collegamenti tra questo e Al-Qaeda, azioni che hanno avuto forse -sospetta il deputato- copertura o addirittura impulso da parte del governo italiano’’.

Se si vuole respingere questo dubbio, insiste Folena, ‘’si dia avvio ad una commissione di inchiesta sul ruolo dell’Italia nella preparazione della guerra all’Iraq’’. ‘’E’ una richiesta che giace inascoltata da due anni, per la quale -ricorda- stata presentata una proposta di legge firmata da me e dai capigruppo delle opposizioni, insabbiata dalla maggioranza dopo la discussione nella commissione esteri. Adesso arrivato il momento di tirarla fuori dal cassetto”.

(Pol-Leb/Col/Adnkronos)