TERRORISMO: GASPARRI, GIOVANARDI HA ILLUSTRATO CHIARA POSIZIONE GOVERNO
TERRORISMO: GASPARRI, GIOVANARDI HA ILLUSTRATO CHIARA POSIZIONE GOVERNO
NON SIAMO SUBALTERNI USA, AFFRONTARE CASO IMAM SENZA ISTERISMI

Roma, 30 giu. - (Adnkronos) - ‘’Il governo esige chiarezza. Non siamo mai stati alleati subalterni degli Usa, ma alleati leali che svolgono una loro funzione importante. E’ nostro interesse combattere eil terrorismo. Chi viene in Italia a organizzare e ad animare cellule minaccia innanzituto la sicurezza e la liberta’ del nostro paese. Quindi non siamo certo degli spettatori. Vediamo ora questa vicenda che piega prendera’ ma va affrontata con decisione e senza insterismi’’. Ospite di un convegno sul terrorismo al Palazzo dell’Informazione, sede del Gruppo ADNKRONOS, Maurizio Gasparri dice la sua sul caso dell’imam della Moschea di viale Jenner a Milano rapito da agenti della Cia.

L’ex ministro delle Comunicazioni difende la posizione illustrata oggi in Parlamento dal collega Carlo Giovanardi e assicura che verra’ fatta chiarezza sui fatti accaduti. ‘’E’ stata chiara la posizione espressa da Giovanardi a nome del governo, affermando che non c’era nessuna conoscenza dei fatti che sono ora al vaglio della magistratura. Il presidente Berlusconi ha convocato l’ambasciatore Sembler e questo e’ un fatto significativo, rappresenta un atteggiamento di grande chiarezza da parte nostra’’.

‘’Mi rendo conto che per il Copaco e’ normale il confronto con le autorita’ di governo competenti per materia -conclude- Pero’, vediamo. Attendiamo anche l’esito dell’incontro dell’ambasciatore Usa e il presidente del Consiglio. Comunque, questo caso non va confuso con quello di Calipari perche’ si tratta di vicende diverse’’.

(Vam/Pn/Adnkronos)