TERRORISMO: MINNITI, SPEDIZIONI STRAORDINARIE INACCETTABILI
TERRORISMO: MINNITI, SPEDIZIONI STRAORDINARIE INACCETTABILI
GOVERNO NON PUO' FAR FINTA DI NULLA, AMICI DEGLI USA MA A TESTA ALTA

Roma, 30 giu. - (Adnkronos) - La ‘’spedizione straordinaria e’ un atto infausto e inquietante’’ che svela un’idea ‘’inaccettabile’’ della lotta al terrorismo ‘’perche’ e’ vero che bisogna essere forti e intransigenti, ma il fine non giustifica i mezzi’’ e ‘’la guerra sporca pesa su se stessa e finisce per essere inefficace’’. Cosi’ il responsabile dei Ds per la sicurezza, Marco Minniti, replica in aula alla Camera all’informativa del ministro dei Rapporti con il Parlamento, Carlo Giovanardi, sulla vicenda Abu Omar.

Sul sequestro dell’imam di Milano, ‘’vorrei che il governo esprima un giudizio, perche’ un governo serio e responsabile -avverte il deputato della Quercia- non puo’ far finta che nulla sia avvenuto’’. Se davvero l’operazione messa in atto ‘’e’ sfuggita a tutti’’ e ‘’nessuno si e’ accorto di nulla’’, incalza Minniti, ‘’ci sarebbe da essere molto preoccupati, perche’ sarebbe il segno che il nostro Paese e’ estremamente insicuro’’.

‘’E’ importante che il presidente del Consiglio abbia convocato finalmente l’ambasciatore americano, ma cio’ non basta: si espliciti formalmente una protesta’’, chiede Minniti. ‘’E’ un punto chiave di cui non si puo’ fare a meno’’, perche’ in caso contrario, sottolinea, sarebbe una ‘’assunzione di responsabilita’’ oppure una dimostrazione di ‘’scarsa autonomia’’. ‘’Amici degli Usa? Si’, ma a testa alta. In questo caso -conclude l’esponente dei Ds- non abbiamo la testa alta’’.

(Leb/Col/Adnkronos)