TERRORISMO: VIOLANTE- INFORMATIVA DOVEVA ESSERE DI BERLUSCONI, PISANU O MARTINO
TERRORISMO: VIOLANTE- INFORMATIVA DOVEVA ESSERE DI BERLUSCONI, PISANU O MARTINO
NO A PRATICHE CONTRO DIRITTI UMANI PER COMBATTERE TERRORISMO

Roma, 30 giu. - (Adnkronos) - “Non abbiamo capito cosa c’entri il ministro per i Rapporti con il Parlamento. La vicenda di Abu Omar riguarda , infatti, il ministro della Difesa in quanto responsabile del Sismi, quello degli Interni in quanto responsabile del Sisde e il presidente del Consiglio in quanto responsabile della politica di sicurezza. E non c’era nessuno dei tre”. Cosi’ il capogruppo dei Ds alla Camera, Luciano Violante, ha commentato l’informativa del governo sull’imam sequestrato.

Violante ha colto l’occasione anche per sottolineare che, a differenza di quanto accaduto in Italia, sia in Germania che in Svezia, dove si sono verificati altri due casi del genere, i servizi hanno informato il governo prima dell’operazione. Poi si e’ soffermato sulle regole della lotta al terrorismo: “Siamo assolutamente contrari -ha scandito- all’uso di pratiche contrarie ai diritti umani contro il terrorismo perche’ questo vuol dire mettersi allo stesso livello e cio’, oltretutto, fa correre rischi gravissimi per la risposte che si possono ricevere”.

(Ver/Zn/Adnkronos)