UE: PRODI, IL TASSELLO MANCANTE DELLE RADICI CRISTIANE
UE: PRODI, IL TASSELLO MANCANTE DELLE RADICI CRISTIANE
RELIGIONI POSSONO DARE CONTRIBUTO ESSENZIALE A NUOVO EUROPEISMO

Roma, 30 giu. - (Adnkronos) - ''La nuova geografia dell'Europa manifesta una nuova vocazione alla responsabilita' internazionale verso il diritto, la giustizia, la pace, ma essa e' esercitabile se le questioni dell'identita' saranno risolte positivamente. Abbiamo bisogno che l'europeismo non risponda solo al momento dello sviluppo economico, ma garantisca anche la sicurezza nazionale di molti paesi che solo di recente hanno ritrovato liberta', autonomia, indipendenza’’. E’ quanto si legge in un intervento del leader dell’Unione Romano Prodi, pubblicato da ‘La Repubblica’ e tratto dal libro di Reset ‘Europa laica e puzzle religioso’.

‘’Le religioni storicamente presenti in Europa, in particolare il cristianesimo -spiega Prodi- possono dare qui un contributo essenziale a questo processo e contribuire a una nuova stagione dell'europeismo e alla vocazione universale dell'Europa’’.

‘’Oggi le Chiese, tutte le Chiese cristiane europee -continua l’intervento- avanzano una richiesta di riconoscimento giuridico ai nuovi organismi costituenti dell'Unione europea, impegnata nell'elaborazione e nella costruzione di una realta' capace di coniugare unita' e diversita', sovranita' nazionale e azione comune, progresso economico e giustizia sociale’’. (segue)

(Leb/Ct/Adnkronos)