IRAQ: IL GIORDANO BARQAWI, MI DISSOCIO DA ZARQAWI
IRAQ: IL GIORDANO BARQAWI, MI DISSOCIO DA ZARQAWI
'NON SONO D'ACCORDO SU KAMIKAZE NE' SU UCCISIONE DI CIVILI'

Roma, 13 lug. (Adnkronos) - “Quello che essi chiamano terrorismo secondo la nostra fede e’ la Jihad, in risposta al volere dell’Altissimo”. Lo afferma Asem Tahar Barqawi, alias Abu Muhammad al Maqdisi, il giordano considerato il leader spirituale di Abu Mussab al Zarqawi, prendendo pero’ le distanze dal super-ricercato leader di Ansar al-Islam, in un’intervista pubblicata dal ‘Giornale’.

“Non sono d’accordo con lui -dice Barqawi- sulle modalit degli attentati kamikaze ne’ sulla loro legittimita’. Gli ho scritto una lettera per dirgli che questi attentati sono un’eccezione e non una regola secondo il pensiero jihaidista. Gli ho espresso il mio disaccordo sulla sua pratica di uccidere civili innocenti, sugli attacchi alle chiese e alle moschee sciite. Non ammetto -sottolinea- l’assassinio di donne, bambini e vecchi”.

Secondo al Maqdisi, inoltre, se la “resistenza” irachena “avra’ la fortuna di fare scelte migliori, evitando gli errori che causano la morte di tanti iracheni, potra’ certamente vincere la guerra contro l’occupazione, e avr la benedizione del popolo iracheno. Il suo risveglio religioso -assicura- coinvolger i giovani, e in seguito tutto il mondo arabo e islamico”.

(Ses-Pag/Ct/Adnkronos)