MESSICO: PRESO NEGLI USA MONTOYA, IL RAPINATORE-KILLER EVASO NEL 1986
MESSICO: PRESO NEGLI USA MONTOYA, IL RAPINATORE-KILLER EVASO NEL 1986
SI ERA FATTO LA PLASTICA MA E' STATO RICONOSCIUTO DALLE IMPRONTE

Citta’ del messico, 13 lug. - (Adnkronos)- E’ stato catturato a Los Angeles Arturo Montoya, il pericoloso rapinatore-killer messicano di 51 anni conosciuto anche con il nome di Alfredo Rios Galeana, che era evaso nel 1986 dal carcere messicano dove era detenuto per 13 reati tra cui rapine nella capitale, omicidio e sequestro.

Dopo la sua fuga, resa possibile quando un commando di otto uomini aveva dato l’assalto al carcere lanciando bombe a mano che avevano distrutto la recinzione, in Messico Montoya veniva considerato il “nemico pubblico numero 1”; il suo nome era sempre in cima alla lista dei criminali piu’ pericolosi ricercati dalle autorit.

Secondo quanto riferito dalla portavoce del dipartimento all’Immigrazione Usa, Virginia Rice, l’uomo e’ stato fermato per violazioni alle leggi statunitensi sull’immigrazione. Montoya si era sottoposto a chirurgia plastica per non farsi riconoscere, ma e’ stato identificato dalle impronte digitali e consegnato alle autorita’ messicane.

(Ses-Pag/Col/Adnkronos)