M.O.: RUBINSTEIN, VOGLIONO ATTRIBUIRSI IL MERITO PER NOSTRO RITIRO DA GAZA
M.O.: RUBINSTEIN, VOGLIONO ATTRIBUIRSI IL MERITO PER NOSTRO RITIRO DA GAZA
LA VIOLENZA CRESCERA' - IN ATTO UNA SORTA DI GARA TRA CELLULE DI TERRORISTI

Roma, 13 lug. (Adnkronos)- L’attentato di ieri a Netanya, rivendicato dalla Jihad islamica, era un’azione “annunciata”. Lo spiega al ‘Corriere della Sera’ l’opinionista di ‘Haaretz’ Danny Rubinstein, sottolineando che il giorno prima era apparso “un piccolo trafiletto in cui la Jihad annunciava di voler vendicare il tentato assassinio di un proprio militante” su un quotidiano arabo, Al Quds, che viene pubblicato nei Territori.

In vista dell’inizio del ritiro israeliano dalla Strisci di Gaza il 17 agosto, aggiunge Rubinstein, “tra gli estremisti palestinesi e’ in atto una sorta di gara del terrore. Ciascuna organizzazione, addirittura ciascuna cellula di militanti, vuole dimostrare che e’ suo il merito del ritiro israeliano”.

E sottolineando che “analisti e intelligence israeliana si attendevano da tempo la ripresa degli attacchi”, Rubinstein rileva che “Temo che la violenza crescera’.Rischia di ripetersi lo stesso scenario del ripiegamento dal Libano nel 2000”.

(Ses-Pag/Ct/Adnkronos)