SPAZIO: OGGI RITORNA IN ORBITA, ECCO COME E' FATTO LO SHUTTLE/SCHEDA
SPAZIO: OGGI RITORNA IN ORBITA, ECCO COME E' FATTO LO SHUTTLE/SCHEDA
(RIF: ''SPAZIO: LO SHUTTLE RIPRENDE A VOLARE, OGGI IL DISCOVERY IN ORBITA/ADNKRONOS'')

Cape Canaveral, 13 lug. (Adnkronos) - A due anni e mezzo dalla tragedia del Colombia lo Shuttle torna a volare, non senza aver subito molte variazioni strutturali. Ecco come fatta la navetta della Nasa.

Lo Space Shuttle composto da 4 parti principali: l’Orbiter Vehicle (Ov), pi semplicemente orbiter, con lo spazio per il trasporto del carico, tre motori principali che utilizzano il combustibile presente nei serbatoi esterni e un sistema di manovra orbitale con due motori pi piccoli.

Poi c’ un grande Serbatoio Esterno di Combustibile (External Tank, Et) contenente ossigeno liquido (in cima) e idrogeno anch’esso liquido (nella parte bassa), che serve ad alimentare i tre motori principali dell’Ov. Si stacca dopo circa 8 minuti e mezzo ad una altitudine di 109 km, esplode in atmosfera e ricade in mare senza che venga poi recuperato. Quindi ci sono 2 razzi a propellente solido riutilizzabili (Solid-fuel Rocket Booster, SRB); il propellente Ammonio perclorato (NH4ClO4) e Alluminio. Si staccano due minuti dopo il lancio ad una altezza di 66 km e vengono recuperati nell’oceano grazie al fatto che la caduta viene attenuata da dei paracadute. (segue)

(Ada/Ct/Adnkronos)