TERRORISMO: CLARKE, NON PROPONGO UN CONTROLLO DA GRANDE FRATELLO
TERRORISMO: CLARKE, NON PROPONGO UN CONTROLLO DA GRANDE FRATELLO

Bruxelles, 13 lug. (Adnkronos/Aki) - “Respingo l’idea che stiamo andando verso un sistema di controllo di massa e una societa’ del Grande Fratello”. Il ministro degli interni britannico, Charles Clarke, ha cosi’ tranquillizzato gli eurodeputati della Commissione liberta’ pubbliche, in una audizione a Bruxelles, sulla necessita’ di controllare i dati personali per lottare contro il terrorismo, ma senza eccedere limitando la liberta’ dei cittadini.

“I cittadini accetteranno il sacrificio della liberta’ in alcuni ambiti -ha spiegato Clarke- se saranno sicuri di alcune garanzie, come quelle della trasparenza”. La liberta’ di”non essere ripresi da una telecamera a circuito chiuso non e’ la stessa liberta’ dell’avere un giusto processo”, ha spiegato il ministro, ricordando che “la principale garanzia che abbiamo e’ lo stato di diritto”.

(Ild/Opr/Adnkronos)