NOTIZIE FLASH: 2/A EDIZIONE - L'ESTERO (3)
NOTIZIE FLASH: 2/A EDIZIONE - L'ESTERO (3)

Teheran. Teheran accoglie positivamente l’inizio del processo a carico di Saddam Hussein, pur lamentando il fatto che ne’ i crimini commessi ai danni dell’Iran durante la guerra 1980-1988, ne’ quelli compiuti in Kuwait nel 1990-91 siano in agenda del procedimento. Il portavoce del ministero degli Esteri di Teheran, Hamid-Reza Assefi ha comunque espresso all’emittente IRIB la soddisfazione dell’Iran per il fatto che i crimini commessi da Saddam ai danni della nazione irachena vengano denunciati ed affrontati in tribunale. La televisione di stato ha poi citato il ministro della Giustizia iraniano, Jamal Karimi-Rad: l’Iran, ha annunciato, ha inoltrato un atto di incriminazione contro Saddam per genocidio, violazioni dei diritti umani e uso di armi non convenzionali alla competente corte irachena. (segue)

(Pab/Pn/Adnkronos)