NOTIZIE FLASH: 1/A EDIZIONE - L'INTERNO (6)
NOTIZIE FLASH: 1/A EDIZIONE - L'INTERNO (6)

Roma. ‘’La svolta c’e’ stata, ma solo chi scambia la politica con i retroscena di Palazzo cade oggi dalle nuvole. Chi credeva nella famosa Margherita neocentrista e se la ritrova promotrice del Partito democratico. Chi leggeva Rutelli doroteo e lo riscopre clintoniano. Chi prefigurava ribaltoni e ripiomba nel piu’ nitido bipolarismo. Chi si alimentava delle congiure fra leader e deve registrare un’ampia unita’ d’intenti’’. E’ quanto scrive ‘Europa’, dopo il risultato delle primarie dell’i’Unione di domenica scorsa e l’intesa tra Ds e Margherita per la lista dell’Ulivo alla Camera. Non tutti i nodi, sottolinea comunque il quotidiano della Margherita, possono essere considerati sciolti. ‘’Del resto, proprio la consapevolezza dell’entita’ della sfida giustifica le riserve della Margherita di ieri e le prudenze dei Ds di oggi. Chi la fa facile e’ perche’ -prosegue ‘Europa’- si pone obiettivi di corto raggio. Per superare ostacoli simili ci vogliono coraggio, generosita’ e l’idea di potercela fare. Del primo le leadership uliviste hanno dato prova di averne, a giorni alterni. Di generosita’, meno. Ma e’ l’idea di potercela fare che e’ esplosa domenica’’. ‘’Dopo dieci anni il popolo dell’Ulivo -conclude ‘Europa’- ha dimostrato di esserci ancora e di non voler mollare, proporzionale o non proporzionale. L’Ulivo e’ pero’, nella sua esperienza concreta, un’alleanza fra partiti. Oggi questo limite puo’ essere superato, si puo’ cominciare a far nascere questo nuovo partito cosi’ necessario all’Italia. La Margherita s’e’ rimessa in testa alla marcia’’. (segue)

(Pab/Pn/Adnkronos)