NOTIZIE FLASH: 1/A EDIZIONE - L'INTERNO
NOTIZIE FLASH: 1/A EDIZIONE - L'INTERNO

Roma. Minori tagli ai comuni, maggiori alle regioni. A quanto si apprende sarebbe questa la linea verso cui si sta muovendo il governo che ieri sera con il viceministro dell’Economia, Giuseppe Vegas, si e’ confrontato con i rappresentanti degli enti locali del centrodestra. In particolare, i tagli apportati ai Comuni passerebbero dal precedente 6,7% ad un 5,2%. Di contro le Regioni vedrebbero salire dal 3,5% al 4,9% le ‘sforbiciate’ a loro carico previste dalla legge finanziaria. Allo studio anche l’ipotesi di alzare il tetto dei Comuni che restano fuori dal Patto di stabilita’ interno: se attualmente, infatti, i comuni fino a 3000 abitanti non sono tenuti a rispettare i parametri del Patto, questa possibilita’ potrebbe essere estesa a quelli fino a 5000 abitanti. (segue)

(Pab/Pn/Adnkronos)