TV: BUTTI, DA SANTORO SCARSO RISPETTO PER ELETTORI E ISTITUZIONI
TV: BUTTI, DA SANTORO SCARSO RISPETTO PER ELETTORI E ISTITUZIONI

Roma, 19 ott. - (Adnkronos) - “Non molto educativo vedere un giornalista politicizzato che prima comizia dagli schermi del servizio pubblico Rai, poi cede alle lusinghe della politica e si candida al Parlamento europeo girando l’Italia in lungo e in largo e promettendo un forte impegno in sede europea, e dopo pochi mesi si dimette dall’incarico. Anche un bambino rileverebbe uno scarso rispetto nei confronti degli elettori, anche se di sinistra, e soprattutto delle istituzioni’’. Cosi’ Alessio Butti, capogruppo di An in commissione Vigilanza Rai, commenta le dimissioni di Michele Santoro da parlamentare europeo.

Dietro queste dimissioni, spiega l’esponente di An, ‘’probabilmente c’ la stanchezza del politico Santoro, costretto per lavoro a faticose trasferte a Strasburgo o Bruxelles e forse la nostalgia di quando era giornalista Rai, anche se disoccupato e martire della democrazia, ma decisamente meno impegnato’’. ‘’O forse -continua Butti- c’ un motivo meno ideale riferito all’indennit da parlamentare europeo, decisamente inferiore rispetto a quella di anchorman Rai. Santoro deve aver fatto due conti e capito, abbastanza rapidamente, che da politico e quindi da giornalista in aspettativa, guadagna molto meno che da giornalista nel pieno esercizio delle proprie funzioni, anche se disoccupato”.

(Pol-Leb/Pn/Adnkronos)