M.O.: SHALOM, NON ENTREREMO NUOVAMENTE NELLA STRISCIA DI GAZA
M.O.: SHALOM, NON ENTREREMO NUOVAMENTE NELLA STRISCIA DI GAZA
INTRAPRENDEREMO OGNI AZIONI POSSIBILE CONTRO MISSILI E ATTENTATI KAMIKAZE

Tel Aviv, 6 dic. (Adnkronos/dpa) - Israele intende intraprendere “ogni possibile azione per mettere fine al lancio di missili Qassam e agli attacchi suicidi”, ha detto oggi il ministro degli Esteri Silvan Shalom al termine di un incontro con l’ambasciatore americano Richard Jones. Il capo della diplomazia israeliana ha tuttavia assicurato che non vi nessuna intenzione di penetrare nella Striscia di Gaza, dopo il ritiro di settembre. Shalom si poi nuovamente lamentato per la mancata azione dell’Autorit nazionale palestinese contro i gruppi militanti e ha affermato che gli ordini per l’attento suicida di ieri a Netanya sono giunti dai gruppi palestinesi di stanza a Damasco.

Israele ha reagito questa mattina all’attentato di Netanya con otto arresti nel villaggio di Illar, presso Tulkarem. Fra i fermati il padre e tre fratelli del kamikaze, Lufti Abu Sadi. Il primo ministro Ariel Sharon e il ministro della difesa Shaul Mofaz hanno dato l’ordine all’esercito di agire in maniera estensiva nel nord della Cisgiordania contro la Jihad islamica, l’organizzazione terroristica responsabile dell’attentato suicidia di ieri. All’esercito stato anche ordinato di sparare contro i lanciatori dei razzi Qassam nella Striscia di Gaza, dai quali sono partiti numerosi missili contro Israele.

(Cif/Gs/Adnkronos)