SIRIA: SHARAA, INDAGINE HARIRI PUNTA DESTABILIZZARE REGIONE
SIRIA: SHARAA, INDAGINE HARIRI PUNTA DESTABILIZZARE REGIONE

Il Cairo, 6 dic. (Adnkronos/dpa)- L’inchiesta internazionale sull’assassinio dell’ex primo ministro libanese Rafik Hariri punta in realt a destabilizzare la regione, ha sostenuto oggi il ministro degli Esteri siriano Faruk al Sharaa. L’obiettivo dell’indagine -ha affermato- “ di condurre ad un cambiamento negativo nella regione, attraverso pressioni giornaliere, con l’uso di mezzi legittimi e illegittimi”.

Sharaa, citato dall’agenzia egiziana Mena, ha commentato la vicenda Hariri al termine del suo incontro con il presidente dell’Egitto Hosni Mubarak. Senza indicare nomi, il capo della diplomazia di Damasco ha accusato forze politiche libanesi di pressioni contro cittadini siriani perch testimonino contro il loro paese. La Siria sta facendo di tutto per migliorare le relazioni con il Libano, ha proseguito, ma ogni volta che Damasco intraprende passi in questa direzione vi sono forze in Libano che si oppongono.

Mubarak uno dei diversi leader arabi che si stanno impegnando per ridurre le tensioni fra Siria e Libano e fra Siria e comunit internazionale. In attesa del rappporto finale del procuratore Detlev Mehlis sull’omicidio Hariri, previsto per il 13 ottobre, il Consiglio di sicurezza dell’Onu ha approvato una risoluzione che impone alla Siria di collaborare alle indagini.

(Cif/Col/Adnkronos)