CHIESA: DAL NUCLEARE AL NATALE CONSUMISTA, IL PAPA TEOLOGO ENTRA NEL VIVO DEL PONTIFICATO/ADNKRONOS
CHIESA: DAL NUCLEARE AL NATALE CONSUMISTA, IL PAPA TEOLOGO ENTRA NEL VIVO DEL PONTIFICATO/ADNKRONOS
UN'INTENSA SETTIMANA DI INCONTRI, CELEBRAZIONI E MESSAGGI

Citt del Vaticano, 11 dic. (Adnkronos) – Si chiusa, con l’Angelus di oggi, una settimana particolarmente intesa dell’attivit del Pontefice, che ha avuto nelle celebrazioni per l’Immacolata e per i 40 anni dalla fine del concilio Vaticano II di gioved scorso il suo momento culminante.

Ma nei giorni seguenti Benedetto XVI ha avuto modo di affrontare anche altri importanti temi: il rischio dell’escalation nucleare e il ricordo delle tragedie di Hiroshima e Nagasaki nel telegramma di congratulazioni al Nobel per la pace Mohamed El Baradei (direttore generale dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica); la questione dell’assistenza e della solidariet di cui necessitano coloro che soffrono per disagi mentali nel messaggio per la giornata mondiale del malato del prossimo 11 febbraio; il riconoscimento dell’impegno dei consacrati ad entrare in contatto con gli uomini del nostro tempo spesso distratti per cogliere la voce del divino; e infine, oggi, il richiamo a vivere il Natale come festa connotata dal un senso di sobriet e raccoglimento di intenso valore spirituale contrapposto ad un “vissuto” solo consumistico e commerciale della festa.

Benedetto XVI sta insomma entrando ogni giorno di pi nel vivo del suo pontificato e lo fa secondo le modalit proprie di Papa-teologo che spiega continuamente il senso della fede e cerca di tradurlo con parole semplici al popolo dei fedeli. (segue)

(Fpe/Pe/Adnkronos)