CROCE ROSSA: MASSIMO BARRA, VALORIZZEREMO REALTA' LOCALI (2)
CROCE ROSSA: MASSIMO BARRA, VALORIZZEREMO REALTA' LOCALI (2)
''AVREMO UNA 'POLITICA' MEDITERRANEA, PARTICOLARE ATTENZIONE ALL'ADVOCACY''

(Adnkronos) - Barra da poi un giudizio sostanzialmente positivo del nuovo simbolo adottato dalla Croce Rossa, il ‘cristallo rosso’. ‘’Il nuovo emblema e’ un’opportunita’ in pi da un lato per elimare la discrimininazione a danno di israele (il cui simbolo storico e’ la stella di davide rossa) e dall’altro per proteggere i nostri operatori da problemi che in passato, in alcune aree, erano stati creati proprio dall’uso come simbolo della croce rossa. Siamo una forza pacificatrice del mondo, il nostro valore e’ l’universalita’, il potere dell’umanita’ in quanto universale’’.

In merito alle scelte ‘geografiche’ della Croce Rossa Italiana, al suo impegno all’estero, Barra sottolinea poi che ‘’abbiamo gia’ un’azione molto orientata nell’est europeo e nell’asia centrale, ad esempio con momenti di formazione su droga e hiv nei Paesi di quelle aree. Altra nostra area di influenza e’ il mediterraneo, vitale per la pace nel mondo, che si caratterizza per le sue diversita’. Una ‘politica’ mediterranea e’ nostra priorita’’’.

Particolare attenzione sara’ posta in Italia e all’estero, promette Barra, al ruolo di advocacy della Croce Rossa: ‘’Ogni attivita’ della Croce Rossa ha due dimensioni, quella pratica, operativa, di servizio alla comunita’, e quella di advocacy, del parlare in nome e per conto delle persone piu’ vulnerabili, dei negletti e dei disperati di tutto il mondo che non hanno voce’’.(segue)

(Car/Zn/Adnkronos)