FARMACI: ADUSBEF E FEDERCONSUMATORI, ACCORDO DI DIFFICILE PRATICABILITA'
FARMACI: ADUSBEF E FEDERCONSUMATORI, ACCORDO DI DIFFICILE PRATICABILITA'
SERVE PIU' CONCORRENZA E PIU' PUNTI VENDITA

Roma 11 dic. (Adnkronos) - L’accordo che il ministro della Salute ha siglato con Federfarma non soddisfa Adusbef e Federconsumatori. Anzi, al contrario, le due associazioni ritengono che l’intesa raggiunta, oltre che essere di difficilissima praticabilit, come peraltro stato dimostrato nei mesi scorsi, sia oltretutto sbagliato nel ribadire l’esclusione della possibilit di vendere farmaci da banco nei centri commerciali, considerando che questa un partita che sul mercato vale oltre un miliardo e trecento milioni di euro.

Una sana competizione, che comporterebbe diminuzioni dei prezzi spropositati ed esagerati e tra i pi alti in Europa, si legge in una nota, la si pu realizzare solo attraverso l’aumento dei punti vendita che mettano in grado il cittadino di trovare anche nel piccolo paese una alternativa all’unica farmacia che c’ o, nelle grandi citt, evitare di coprire notevoli distanze e perdite di tempo per riuscire ad acquistare un farmaco scontato. Per le due associazioni resta fondamentale l’introduzione delle confezionio monodose e l’aumento della produzione e commercializzazione dei farmaci “equivalenti’’.

(Vit/Pe/Adnkronos)