MILANO: ESPULSO L'ISLAMICO DAKI, E' GIA' IN MAROCCO
MILANO: ESPULSO L'ISLAMICO DAKI, E' GIA' IN MAROCCO
IL 28 NOVEMBRE SCORSO L'ASSOLUZIONE DALL'ACCUSA DI TERRORISMO

Milano, 11 dic. (Adnkronos) - E’ stato espulso ieri dall’Italia Mohammed Daki, l’islamico assolto dall’accusa di terrorismo internazionale insieme ad altre due persone lo scorso 28 novembre. Daki, che aveva l’obbligo di firma e di dimora a Reggio Emilia, stato raggiunto nel dormitorio della Caritas dove si trovava all’alba di ieri ed e’ stato portato a Milano Malpensa e poi fatto imbarcare su un volo diretto a Casablanca, sua citta’ natale.

Daki, marocchino, classe 1965, era stato al centro di roventi polemiche tra politica e magistratura all’indomani della sua prima assoluzione da parte del Gup milanese Clementina Forleo. Era accusato di essere un terrorista internazionale anche a causa delle sue amicizie ‘pericolose’ intrattenute ad Amburgo con Mohamed Atta, il kamikaze dell’11 settembre, e Ramzi Binalshibh, che dell’attacco al Wtc fu considerato ‘la mente’. (segue)

(Rre/Zn/Adnkronos)