NATALE: GLI ITALIANI ESAGERANO, A TAVOLA GIA' DUE SETTIMANE PRIMA
NATALE: GLI ITALIANI ESAGERANO, A TAVOLA GIA' DUE SETTIMANE PRIMA
A RIVELARLO UN'INDAGINE PROMOSSA DALL'OSSERVATORIO FEDERSALUS

Roma, 11 dic. - (Adnkronos) - La festa degli eccessi gastronomici si avvicina ma gli italiani non aspettano il Natale per esagerare a tavola. Ad essere sotto accusa da parte dei nutrizionisti, infatti, non pi solo il tradizionale Cenone o il successivo pranzo con i parenti: secondo sette esperti su dieci “gli Italiani esagerano per tutto il periodo delle festivit, a partire da 10-15 giorni prima del 25 dicembre”. E’ quanto emerge da un’indagine promossa dall’Osservatorio FederSalus (l’associazione che riunisce le principali aziende italiane produttrici di prodotti salutistici) su 100 esperti tra medici generici, nutrizionisti e dietologi.

Il consiglio, per correre ai ripari senza rinunciare ai piaceri della tavola, di programmare un men di preparazione vario ed equilibrato con porzioni moderate, ricco di frutta e verdura per favorire il senso di saziet. E per il ‘dopo abbuffate’ una dieta disintossicante, povera di grassi e carboidrati, per depurare l’organismo.

Dall’indagine dell’Osservatorio FederSalus emerge che Natale e Capodanno rappresentano, secondo il 54% degli intervistati, il periodo pi pericoloso per la linea e lo stare in forma. Molto peggio di Pasqua (21%), delle classiche abbuffate di ferragosto (14%) e di qualsiasi altra festivita’ (9%). Motivo della pericolosit sarebbero il pranzo o la cena di Natale e Capodanno (per il 15% degli intervistati), tutto il periodo della festivit (per il 73%). Secondo il 39%, poi, il pericolo scatta addirittura 10 o 15 giorni prima del Natale, mentre per il 31% il periodo veramente a rischio quello dei giorni di ferie o addirittura, come sottolinea il 23%, il periodo successivo ai festeggiamenti, quando ci si trova a dover finire velocemente tutti gli avanzi accumulati in cenoni e pranzi in famiglia. (segue)

(Mav/Pe/Adnkronos)