BOSNIA: AMBASCIATORE A ROMA, STORICO L'ACCORDO CON LA UE (4)
BOSNIA: AMBASCIATORE A ROMA, STORICO L'ACCORDO CON LA UE (4)
''BUONA LA COLLABORAZIONE CON L'AJA SU CATTURA CRIMINALI DI GUERRA''

(Adnkronos) - “L’Italia ha rappresentato e rappresenta molto, anche in termini di influenza che esercita in vari settori, dalla cultura allo sport nella regione”, rileva Haracic. E auspica visite ad alto livello nel prossimo futuro tra i due paesi. “Per noi e’ molto importante, e siamo interessati a che avvengano al piu’ presto: queste visite hanno per noi - che abbiamo iniziato a negoziare con l’Ue -un significato particolare, perche’ indicano che siamo piu’ vicini alla comunita’ europea, visto che uno dei suoi stati membri importanti ci sta incoraggiando, sostenendo. Consideriamo essenziale avere ora un sostegno, un incoraggiamento e per averlo ci rivolgiamo prima di tutti ai paesi amici, e quindi all’Italia”.

Guardando al futuro del paese, non manca un riferimento al tema dei criminali di guerra ancora a piede libero, dopo l’arresto del generale croato Ante Gotovina. “E’ certo che prima verranno arrestati meglio sara’ per il futuro della Bosnia Erzegovina e dei suoi abitanti”, osserva l’ambasciatore. “Subito dopo la guerra le cose erano difficili, ma ora posso dire che la collaborazione con il Tribunale dell’Aja ha portato buoni frutti”. Il rappresentante diplomatico non entra infine in tema di futuro assetto del Kosovo. “E’ importante per tutti - si limita a ricordare - che la penisola balcanica e la regione del Mediterraneo si tranquillizzino, perche’ cosi’ potremo concentrarci e parlare delle cose importanti, di cui non abbiamo potuto parlare prima”.

(Cin/Zn/Adnkronos)