BOSNIA: AMBASCIATORE A ROMA, STORICO L'ACCORDO CON LA UE
BOSNIA: AMBASCIATORE A ROMA, STORICO L'ACCORDO CON LA UE
HARACIC, ENTRO IL 30 MARZO INTESA SU RIFORMA COSTITUZIONE

Roma, 11 dic. - (Adnkronos) - Dopo la formalizzazione a Sarajevo dell’avvio del negoziato sull’Accordo di associazione e stabilizzazione con l’Unione Europea e alla vigilia della concessione dello status di Paese candidato, un passo definito “storico”, la Bosnia Erzegovina guarda ora ad un nuovo traguardo e ad una nuova data, quella del 30 marzo prossimo, entro la quale i leader dei principali partiti del paese si sono impegnati - con una dichiarazione firmata a Washington il 21 novembre, nel decimo anniversario della sigla degli Accordi di pace a Dayton - a raggiungere un’intesa per una riforma della costituzione ed un rafforzamento delle istituzioni centrali dello stato.

“Entro quella data sicuramente avremo un accordo”, commenta con l’ADNKRONOS l’ambasciatore della Bosnia ed Erzegovina in Italia, Midhat Haracic, nel corso di una riflessione sui passi compiuti dal paese nei dieci anni trascorsi e sui prossimi appuntamenti da non mancare: “La data del 30 marzo e’ molto importante, perche’ in ottobre voteremo, e le elezioni dovranno svolgersi in linea con quanto di nuovo sara’ stato deciso ed adottato”. Si estendera’ dunque fino ad allora questo “periodo molto dinamico” dal punto di vista politico e delle questioni da affrontare e risolvere e che “siamo fiduciosi, verranno anche risolte”. (segue)

(Cin/Zn/Adnkronos)