COLOMBIA: NUOVA MISSIONE PER DIPLOMAZIA ELVETICA, DIALOGO CON ELN
COLOMBIA: NUOVA MISSIONE PER DIPLOMAZIA ELVETICA, DIALOGO CON ELN

Bogot, 11 dic. - (Adnkronos/ats) - Nuova missione in Colombia per la diplomazia elvetica: dopo aver ricoperto il ruolo di mediatore tra il governo colombiano e le Forze armate rivoluzionarie della Colombia (Farc), Berna “accompagner” ora, assieme ad altri paesi, il dialogo tra Bogot e i ribelli dell’Esercito di liberazione nazionale (Eln), secondo gruppo armato del paese. La Svizzera sar, assieme a Norvegia e Spagna, “accompagnatrice” del primo dialogo formale tra il governo del presidente Alvaro Uribe e la guerriglia dell’Eln, che conta circa 4000 combattenti, hanno spiegato a Bogot le due parti in un comunicato congiunto. L’incontro previsto per la settimana prossima a Cuba: il negoziatore dell’Eln sar il comandante Antonio Garca, quello governativo sar il commissario colombiano per la pace Luis Carlos Restrepo.

Berna ha accettato di seguire “l’incontro esplorativo”, il cui scopo di preparare la strada per veri e propri negoziati di pace tra governo e Eln, ha spiegato Jean-Philippe Jeannerat, portavoce del Dipartimento federale degli affari esteri (Dfae). Negli ultimi anni ogni tentativo di dialogo tra le due parti fallito. La Svizzera conosce bene il dossier colombiano: a fine novembre ha contribuito all’istituzione di una commissione internazionale incaricata di negoziare uno scambio di prigionieri tra il governo di Bogot e le Farc. Nella primavera del 2004 il presidente colombiano e la stessa guerriglia avevano dato mandato a Berna di curare i contatti tra le due parti.

(Res/Zn/Adnkronos)