SVIZZERA: ALIMENTAZIONE, SEMPRE PIU' ELVETICI SOVRAPPESO (2)
SVIZZERA: ALIMENTAZIONE, SEMPRE PIU' ELVETICI SOVRAPPESO (2)
NECESSARIO CAMBIARE ABITUDINI ALIMENTARI E FARE PIU' MOVIMENTO

(Adnkronos/Ats) - Stando a Zeltner, a differenza del tabagismo, non esistono ancora progetti per la prevenzione in questo settore di cui provata l’efficacia. Per il ministro della sanit Pascal Couchepin, se gli Svizzeri cambiassero le loro abitudini alimentari potrebbero guadagnarci in salute. A detta del ministro, mai come adesso i prodotti sul mercato sono sicuri e la scelta vasta. A parere di Couchepin non quindi corretto proiettare sugli alimenti le cattive abitudini dei consumatori.

Monika Eichholzer, dell’Istituto di medicina sociale e preventiva di Zurigo, ha sottolineato che i rischi di contaminazione chimica o microbioogica degli alimenti sono infimi. Lo scopo del rapporto, che il ministro non ha esitato a definire quasi indigesto a causa della sua imponenza, ha quale obiettivo al riduzione delle malattie legate all’alimentazione, in particolare tumori e disturbi cardio-circolatori.

Le cifre rese note non lasciando adito a dubbi: il 37% degli Elvetici soffre di sovrappeso e obesit. I chili di troppo pesano sui costi della salute per il 6%. Fattori a rischio per la salute sono un’alimentazione eccessiva e la scarso movimento. Il rapporto indica anche che vi sono persone che soffrono di carenze alimentari, come i bambini e gli anziani. Lo stato deve puntare sulla prevenzione, ha puntualizzato Couchepin,secondo il quale si tratta di responsabilizzare maggiormente i consumatori.

(Red/Pe/Adnkronos)