BNL: LUSETTI (DL), NON C'E' 'CONFLITTO INTERESSI' DEI DS
BNL: LUSETTI (DL), NON C'E' 'CONFLITTO INTERESSI' DEI DS
IL RISCHIO E' CHE POSSA ESSERCI UNA DEVIAZIONE DA OBIETTIVI DELLA COOPERAZIONE

Roma, 12 dic. (Adnkronos) - “E' una vicenda spinosa. So che la cooperazione anche abbastanza divisa. Ogni scalata rappresenta sempre dei rischi. In questo caso il rischio maggiore che possa esserci una deviazione dagli obiettivi della cooperazione. Per un problema dei soci, io non mi metto a pontificare sulla cooperative”. Lo afferma il vicepresidente dei deputati della Margherita, Renzo Lusetti, ad ‘Affaritaliani.it’ a proposito del caso Unipol.

Una vicenda che, secondo Lusetti, “crea problemi al Centrosinistra nella misura in cui si fa di tutta l'erba un fascio. Se c' un'inchiesta su Consorte. La cosa vera che possiamo fare noi come politici discutere la legge di riforma sul risparmio. Ristabilire alcune regole che valgano per tutti”.

Secondo l’esponente Dl, non c’ un “conflitto d’interessi” da parte dei Ds in questa storia. “I partiti vanno un po' per conto loro. Io che ho vissuto da emiliano il ruolo egemone della cooperazione rossa, vedo molta meno ingerenza da parte dei Ds e molta meno commistione. Certo, le coop si comportano da imprese private, fanno il loro mestiere”.

(Pol-Mon/Gs/Adnkronos)