CIRIO: PROCURA ROMA CHIEDE 44 RINVII A GIUDIZIO PER IL CRAC/RIEPILOGO
CIRIO: PROCURA ROMA CHIEDE 44 RINVII A GIUDIZIO PER IL CRAC/RIEPILOGO
TRA QUESTI CRAGNOTTI,GERONZI,FIORANI,MASERA

Roma, 12 dic. (Adnkronos) - La Procura della Repubblica di Roma ha firmato oggi la richiesta di rinvio a giudizio per 44 persone coinvolte nell’inchiesta sul crack della Cirio. Dagli atti stata stralciata, per motivi procedurali, la posizione della societ di revisione Deloitte & Touche e di un suo dirigente, Sebastiano Baudo. Gli atti comunque saranno riuniti all’ordinanza che emetter il gup quando decider sulle richieste di rinvio a giudizio. Gli atti sottoscritti dal procuratore aggiunto Achille Toro e dai sostituti Tiziana Cugini, Gustavo De Marinis e Rodolfo Sabelli, riguardano 44 persone ed entro domani saranno consegnati all’ufficio del gup, il quale dovr poi fissare l’udienza per l’esame della richiesta.

Truffa, bancarotta fraudolenta e bancarotta preferenziale sono i reati ipotizzati a seconda della posizione processuale delle persone coinvolte, tra le quali oltre a Sergio Cragnotti, presidente e ‘patron’ della societ agroalimentare, e alcuni sui stretti famigliari, il presidente di Capitalia (all’epoca dei fatti presidente della Banca di Roma) Cesare Geronzi ed i banchieri Rainer Masera (SanPaolo Imi), Luigi Maranzana (SanPaolo Imi), Gianpiero Fiorani (Banca Popolare di Lodi) e Giovanni Benevento (Banca Popolare di Lodi).

La richiesta della Procura di Roma fa seguito al deposito degli atti avvenuto il 15 maggio scorso quando, conclusa l’indagine la Procura della Repubblica ammise gli atti a disposizione dei difensori degli indagati affinch potessero presentare memorie o istanze istruttorie prima di giungere alla fase odierna che praticamente chiude definitivamente l’inchiesta. (segue)

(Red/Gs/Adnkronos)