PETROLIO: OPEC LASCIA PRODUZIONE INVARIATA/ADNKRONOS (4)
PETROLIO: OPEC LASCIA PRODUZIONE INVARIATA/ADNKRONOS (4)

(Adnkronos) - Con queste premesse chiaro che il taglio della produzione rappresenta pero’ solo una soluzione di breve termine. Nel medio e lungo termine per i paesi produttori sono necessarie una serie di politiche volte ad aumentare gli investimenti nell’esplorazione, produzione e raffinazione.

Qualche passo in avanti, per la verit, i paesi produttori lo stanno gi compiendo, forti dell’enorme flusso di cassa derivante dai proventi dalla vendita di greggio che stando a Morgan Stanley, nel 2005 ha toccato i 300 miliardi di dollari. Stando a Fatih Birol, capo economista dell’Agenzia Internazionale per l’Energia, i paesi produttori del Nord Africa e Medio Oriente dovranno stanziare qualcosa come 56 miliardi di dollari per far fronte alla domanda mondiale.

Dal canto suo l’Arabia Saudita recentemente ha annunciato di voler investire nei prossimi anno circa 50 miliardi di dollari per aumentare la produzione a 9,5 milioni di barili al giorno entro il 2009. Un altro dei paesi ‘attivi’ su questo fronte anche il Qatar, che detiene uno dei maggiori giacimenti di gas naturale del mondo e che nei prossimi 10 anni stanzier 6 miliardi di dollari per migliorare la produzione.

Ambiziosi piani di investimenti sono stati messi in cantiere anche gli Emirati Arabi Uniti che intendono aumentare la produzione di petrolio dagli attuali 2,5 milioni di barili al giorno ai 4 milioni di barili entro il 2015. Una grande incognita per gli operatori invece rappresentata dalle due ‘promesse’ Iran e Iraq. Gli ostacoli di natura geopolitica (per l’Iran) e di sicurezza (per l’Iraq) rischiano pero’ di compromettere seriamente i piani futuri di investimento da parte delle compagnie petrolifere estere.

(Zar/Opr/Adnkronos)