FARMACI: 'LIBERI FARMACISTI', DA STORACE POLITICA DEL 'BASTONE E CAROTA'
FARMACI: 'LIBERI FARMACISTI', DA STORACE POLITICA DEL 'BASTONE E CAROTA'

Roma, 12 dic. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - ‘’Dopo l’ennesima minaccia del Ministro della Salute di portare i farmaci d’automedicazione nei supermercati, siamo all’ennesimo accordo con la Federfarma per lo sconto sul prezzo ai cittadini. Storace invece di preoccuparsi di dare un serio assetto concorrenziale al settore, abolendo innanzitutto le barriere che impediscono a 33 mila laureati in farmacia di esercitare liberamente la propria professione, opera la politica del ‘bastone e della carota’, minacciando un giorno la fuoriuscita dei farmaci d’automedicazione dalla farmacia verso i supermercati e l’altro facendo nuovi accordi con i titolari di farmacia’’. Cosi’ il Movimento nazionale liberi farmacisti (Mnlf) commenta i termini dell’accordo raggiunto fra il ministro della Salute e Federfarma.

‘’Una politica, quella sul farmaco - secondo Mnlf - che risente molto della campagna elettorale in corso e che manca assolutamente di qualsiasi visione organica del problema. Non servono i supermercati per diminuire i prezzi dei farmaci - si legge in una nota - basta abolire il numero predeterminato di farmacie sul territorio, aprendo al libero esercizio della professione, per avere concorrenza vera tra i laureati in farmacia’’. (segue)

(Sal/Pe/Adnkronos)