FINANZIARIA: CATRICALA', SU POISON PILL SI POTEVA FARE DI PIU'
FINANZIARIA: CATRICALA', SU POISON PILL SI POTEVA FARE DI PIU'

Roma, 12 dic. (Adnkronos) - ‘’Il parlamento ha compiuto un passo avanti e uno indietro, invece ne avrebbe dovuti fare due avanti’’. In un’intervista che apparir domani sul quotidiano Europa il presidente dell’Antitrust, Antonio Catrical, si dice insoddisfatto per l’ultima versione della poison pill, ovvero delle norme antiscalata uscite dalla commissione bilancio della camera.

‘’Sul testo originario, come Antitrust, avevamo espresso una posizione possibilista: le aziende di interesse nazionale potevano attivare questo strumento di protezione a certe condizioni. Avevamo solo obiettato l’esistenza di una forte discriminazione tra pubblico e privato. Fermo restando l’esigenza di motivi di interesse pubblico superiore a quello della libera circolazione dei capitali, bisognava garantire una parit di trattamento tra societ pubbliche e private’’, osserva ancora Catrical.

La formulazione della norma uscita dalla commissione ‘’ci fa tornare indietro -prosegue- su un altro aspetto per noi prioritario. Una limitazione alla libera circolazione dei capitali pu essere giustificata solo da superiori interessi pubblici di rilievo nazionale. mancata questa appendice che avrebbe dovuto essere la parte qualificante della norma e su questo speriamo che il parlamento possa integrare’’.

(Sec-Val/Gs/Adnkronos)