FISCO: CGIA, SAVONA PIU' CARA PER ICI NEL 2004 CON 335,57 EURO PRO CAPITE
FISCO: CGIA, SAVONA PIU' CARA PER ICI NEL 2004 CON 335,57 EURO PRO CAPITE
SEGUONO ROMA E BOLOGNA -MEDIA NAZIONALE A 170,15 EURO

Roma, 12 dic. - (Adnkronos) - E’ Savona la provincia pi cara d’Italia in materia di Ici. Nel 2004 ogni residente ha versato al proprio comune di questa provincia mediamente 335,57 euro. Al secondo posto si classificata Roma (304,37 euro pro capite) e al terzo Bologna (298,34 euro). Al quarto posto Genova (291,84 euro pro capite) e al quinto posto Rimini (284,35 euro). A chiudere la classifica e’ Vibo Valentia con 51,19 euro. Il dato medio nazionale si attestato sui 170,15 euro pro capite. A pochi giorni dalla scadenza del saldo dell’imposta comunale sugli immobili (prevista per il prossimo 20 dicembre), l’Ufficio studi della CGIA di Mestre ha calcolato quanto hanno pagato gli italiani nel 2004. Non solo: hanno anche verificato, tra il 2001 e il 2004, quali province hanno subito le variazioni di gettito pi sostenute.

E a registrare i maggiori incrementi stata la provincia di Pescara che, tra il 2001 e il 2004, ha visto aumentare il gettito del 24,7%. Subito dopo Parma (+16,7%) e al terzo posto Agrigento e Piacenza entrambe con una variazione del +16,4%. I pi fortunati sono stati i cagliaritani che nell’arco di tempo preso in esame hanno visto ridursi il gettito dell’1,3%. A livello nazionale l’aumento medio stato del 4,6%. (segue)

(Sec-Mcc/Zn/Adnkronos)