METALMECCANICI: DOMANI PARTE TRATTATIVA NON STOP (2)
METALMECCANICI: DOMANI PARTE TRATTATIVA NON STOP (2)
REGAZZI, FEDERMECCANICA DIMOSTRI REALE VOLONTA' LOTTA PRECARIETA'

(Adnkronos) - I sindacati ribadiscono con forza la richiesta di un incremento salariale di 105 euro per il quinto livello a cui aggiungere 25 euro per quanti non facciano contrattazione integrativa. Una voce, quest’ultima, che dovr avere una collocazione propria in busta paga, distinta dai minimi contrattuali. Sul tavolo che correr parallelo a quello contrattuale, quello sul mercato del lavoro e sulla flessibilit, Fim, Fiom e Uilm hanno in sostanza deciso di legare la propria eventuale apertura sulla flessibilit alla disponibilit di Federmeccanica circa una riduzione sostanziale dell’area della precariet.

“Noi proporremo agli industriali una percentuale unica per l’uso dei contratti atipici che dovr assorbire l’intera casistica prevista dalla legge Biagi. Valuteremo cos la reale volont di Federmeccanica di limitare la precariet”, dice il leader della Uilm Tonino Regazzi al termine delle segreterie unitarie. Una sorta di ‘test’, dunque per gli industriali, una “verifica politica” della loro disponibilit reale ad affrontare il mercato del lavoro a 360 gradi. “Domani parte la non stop per provare a farcela entro Natale”, conclude Regazzi.

(Tes/Ct/Adnkronos)