SANITA': 4 SAGGI E 70 ESPERTI PER 'DISEGNARE' SSN FUTURO E IMBRIGLIARE SPESA
SANITA': 4 SAGGI E 70 ESPERTI PER 'DISEGNARE' SSN FUTURO E IMBRIGLIARE SPESA
DUE EX MINISTRI FRA GLI ESPERTI CHIAMATI A PROPORRE INTERVENTI INNOVATIVI

Milano, 12 dic. - (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Disegnare la sanita’ italiana del futuro e ‘imbrigliarne’ i costi, in continuo aumento. Grazie al contributo di quattro saggi, fra cui due ex ministri della sanita’, e 70 protagonisti del settore, fra cui medici, infermieri, industriali del farmaco, pazienti, rappresentanti delle Regioni e delle Asl. Questo l’ambizioso obiettivo di ‘Meridiano Sanit’’, un progetto voluto da Ambrosetti-The European House e sostenuto da Pfizer, presentato oggi a Milano.

Da quattro ‘cervelli’ del calibro di Umberto Veronesi (direttore dell’Istituto europeo di Oncologia ed ex ministro della Sanita’), Elio Guzzanti (direttore scientifico Irccs Oasi di Troina ed ex ministro Sanita’), Giacomo Vaciago (docente di Politica economica della Cattolica di Milano) e Innocenzo Cipolletta (presidente del ‘Sole 24 Ore’), dunque, potrebbe arrivare l’antidoto alla crescita della spesa sanitaria pubblica, ‘’che nel 2004 e’ arrivata al 6,5% del Pil con 88,5 miliardi di euro, e senza interventi si stima potrebbe addirittura superare il 10%’’, sottolinea Valerio De Molli di Ambrosetti-The European House. Ma come adeguare il Ssn ai nuovi bisogni degli italiani che vivono sempre di piu’? ‘’Il modello attuale non e’ da buttare - sottolinea Elio Guzzanti - come testimoniamo anche le promozioni da parte dell’Organizzazione mondiale della sanita’. Occorre pero’ aggiornarlo, salvaguardando alcuni punti di forza’’. Su questo ragioneranno i quattro saggi e i 70 esperti chiamati a comporre 7 tavoli tecnici (ciascuno con i principali protagonisti delle diverse aree). ‘’Incaricati - prosegue De Molli - di confrontarsi per sviluppare un nuovo sistema sanitario, nel quale siano salvaguardati i punti di forza, ma si riesca anche a coniugare equita’ con efficienza’’. (segue)

(Sal/Zn/Adnkronos)