SCUOLA: CGIL CAMPANIA PROCLAMA STATO DI AGITAZIONE
SCUOLA: CGIL CAMPANIA PROCLAMA STATO DI AGITAZIONE
SI CHIEDE RIAPERTURA TAVOLO NAZIONALE PRESSO IL MIUR

Napoli, 12 dic. - (Adnkronos) - Lo stato di mobilitazione del personale della scuola in Campania stato proclamato dalla Flc Cgil. Tra i motivi della protesta la riduzione di risorse previste in Finanziaria. “Con il decreto collegato - si legge in una nota - in Campania si tagliano di oltre otto milioni di euro i fondi per le scuole, soprattutto per le supplenze e l’integrazione degli handicappati”. Si lamentano poi fondi dimezzati agli enti locali, “che metteranno in crisi nella nostra regione lo stato sociale e soprattutto il diritto allo studio” e i tagli agli organici del personale “solo quest’anno 500 collaboratori scolastici in meno nella tabella dell’organico di diritto; oltre 2000 posti di docenti in meno“.

La Flc Cgil della Campania chiede dunque l’immediata riapertura del tavolo nazionale presso il Miur, “nato per discutere della gravissima situazione della scuola pubblica in Campania. Per gli stessi motivi - chiude la nota del sindacato -chiede in tempi brevi incontri ai sindaci, ai presidenti delle province, al presidente della regione”.

(Sia/Ct/Adnkronos)