TORINO-LIONE: DE ALBERTIS (ANCE), SERVE PIU' CULTURA DEL CONSENSO (2)
TORINO-LIONE: DE ALBERTIS (ANCE), SERVE PIU' CULTURA DEL CONSENSO (2)
' DA UNA PARTE SCARSE INFORMAZIONI, DALL'ALTRA STRUMENTALIZZAZIONI'

(Adnkronos) - “Una volta che si presa una decisione -prosegue De Albertis- secondo me non bisogna tornare indietro, specie quando si sono investiti cos tanti soldi. C’ per da chiedersi come si forma il consenso su queste opere: la democrazia del consenso prima della formazione delle decisioni spesso lacunosa, perch spesso c’ da un lato poca informazione e, dall’altro, una strumentalizzazione”, favorita appunto dalla scarsit di informazioni.

“C’ poca cultura -continua De Albertis- nell’affrontare i temi nella loro complessit, il che significa valutare anche soluzioni alternative: secondo me bisogna abituarsi a questo processo, che poi il migliore sotto ogni profilo”. Processo che comprende anche la concessione di compensazioni agli enti locali interessati dal progetto: “E’ una cosa che, piaccia o non piaccia -continua De Albertis- avviene sempre. In Italia cos, e non solo”. Ora, continua De Albertis, “ho inteso che si sia deciso di procedere ad un approfondimento sulle questioni ambientali e all’apertura di un tavolo per le eventuali compensazioni negoziative”. (segue)

(Tog/Col/Adnkronos)