ICT: OCSE, CINA SORPASSA USA E DIVIENE PRIMO ESPORTATORE MONDIALE
ICT: OCSE, CINA SORPASSA USA E DIVIENE PRIMO ESPORTATORE MONDIALE
CON 180 MLD DI DOLLARI NEL 2004 CONTRO I 149 MLD DEGLI STATI UNITI

Roma, 12 dic. (Adnkronos) - La Cina sorpassa gli Stati Uniti e diventa il primo esportatore mondiale di beni Ict. E’ quanto si evidenzia in un rapporto dell’Ocse dal quale emerge che nel 2004, la Cina ha esportato per 180 miliardi di dollari di beni Ict (telefonini, computer portatile, macchine fotografiche digitali) contro 149 mld per gli Stati Uniti. Nel 2003 gli Usa, con un export di 137 mld di dollari guidava ancora la classifica mentre la Cina occupava il secondo posto con 123 mld.

La quota della Cina negli scambi commerciali (import ed export) dei beni Ict ha raggiunto 329 miliardi di dollari nel 2004, in forte crescita rispetto ai 234 mld del 2003 e ai 35 mld del 1996. Gli Usa, invece, hanno raggiunto 375 mld di dollari nel 2004 in crescita rispetto ai 301 mld del 2003 e ai 230 mld del 1996. Il saldo commerciale della Cina in questo settore rispetto agli Usa, nel 2004, si attestava a 34 mld di dollari e a 27 mld di dollari rispetto all’Ue.

Dal rapporto emerge un’intensificazione degli scambi tra la Cina e gli altri paesi asiatici mentre si registra un calo delle importazioni dei beni Ict in provenienza dall’Unione Europea e dagli Stati Uniti. Per fabbricare i computer portatili e i telefonini la Cina, si legge, importa i componenti dal Giappone (18%), da Taipei (16%), dalla Corea (13%) e dalla Malesia (8%) e non piu’ dall’Ue o dagli Usa. Al contrario la Cina e’ il piu’ grande esportatore di beni in Ict verso gli Stati Uniti: l’Impero di Mezzo rappresenta, infatti, il 27% dell’import Usa in questo settore (contro solo 10% nel 2000).

(Eca/Pe/Adnkronos)