UE: FINI, SENZA PROPOSTE INNOVATIVE SU SCONTO GB DIFFICILISSIMO ACCORDO SU BILANCIO (2)
UE: FINI, SENZA PROPOSTE INNOVATIVE SU SCONTO GB DIFFICILISSIMO ACCORDO SU BILANCIO (2)

(Adnkronos) - Fini, riferendosi al colloquio avuto con Straw, ha spiegato che il ministro britannico “ha anticipato anche a me la decisione della presidenza di avanzare una proposta parzialmente innovativa rispetto a quella giudicata negativa dalla quasi totalit dei Paesi membri dell’Ue e che quindi il confronto in merito avverr gioved e venerd in occasione della riunione dei capi di Stato e di governo”. Fini ha spiegato di aver “ribadito le note posizioni italiane” e cio quelle relative ai fondi di coesione e sulla necessit di una riduzione “in modo strutturale e sostanziale” dello sconto britannico, in presenza del quale risulta davvero difficile riuscire a garantire che le spese dell’allargamento siano ripartite equamente tra tutti gli Stati membri e in particolare tra i contributori netti” tra cui figura l’Italia.

Il ministro ha comunque affermato che “una delle preoccupazioni italiane stata tenuta in conto dalla presidenza britannica, e cio l’impossibilit di versare anche un centesimo in pi rispetto alla bozza di compromesso lussemburghese” soprattutto per quanto riguarda le politiche di coesione. Tuttavia “altrettanto preoccupante per l’Italia” la questione dello sconto e dell’equit nella ripartizione delle spese dell’allargamento.

(Gdr/Ct/Adnkronos)