CILE: PAESE SOGNA PRESIDENTE DONNA, MA STRADA BACHELET E' IN SALITA/ADNKRONOS (2)
CILE: PAESE SOGNA PRESIDENTE DONNA, MA STRADA BACHELET E' IN SALITA/ADNKRONOS (2)
SIGLATO IL PATTO DI FERRO TRA PINERA E LAVIN AL BALLOTTAGGIO

(Adnkronos) - Entrambi di area di destra, l’ex sindaco di Santiago e leader conservatore e l’imprenditore milionario avevano corso separati nell’appuntamento di ieri. Lavin far dunque confluire tutti i suoi voti su Pinera in vista dell’appuntamento del 15 gennaio.

La decisione arrivata poco fa al termine di un incontro tra i due candidati e i loro vertici nella residenza di Pinera. Il candidato di RN aveva gi ventilato ieri la possibilit di un incarico di prestigio per Lavin nel suo eventuale governo. Il leader dell’Udi inizier invece il suo lavoro di sostegno fin da subito. La somma dei voti dei due candidati (vicina al 50%) supererebbe allo stato attuale di 3 punti la quantit di voti della Bachelet.

Ecco allora che saranno determinanti, o comunque molto importanti, il 15 gennaio, i voti del quarto candidato , il comunista Tomas Kirsch, del patto “Junctos potemos mas”, che ha il 5,4% delle preferenze, nonostante lo stesso Hirsch abbia dichiarato oggi che il 15 gennaio voter “nullo”.

Bachelet ha ottenuto un sostegno inferiore di almeno sei punti rispetto alla sua coalizione socialista-democristiana. Alla Camera la Concertacion ha ottenuto infatti il 51,77% dei voti, mentre al Senato in alcune regioni ha sfiorato addirittura il 60%, ottenendo per la prima volta la maggioranza assoluta in entrambe le Camere. (Segue)

(Aba/Opr/Adnkronos)