CROAZIA: ALL'AJA ANTE GOTOVINA SI DICHIARA NON COLPEVOLE
CROAZIA: ALL'AJA ANTE GOTOVINA SI DICHIARA NON COLPEVOLE

L’Aja, 12 dic. - (Adnkronos) - Si e’ dichiarato “non colpevole” Ante Gotovina, comparso oggi per la prima volta davanti ai giudici del Tribunale penale internazionale per i crimini di guerra nella ex Jugoslavia per rispondere delle accuse di crimini contro l’umanita’ e violazioni delle leggi di guerra in riferimento alla cosiddetta “Operazione Tempesta” sferrata nel 1995 dall’esercito croato per riconquistare la Krajina. L’operazione condotta nell’enclave a maggioranza serba in territorio croato culmino’ nell’uccisione di almeno 150 serbi e nell’espulsione di altri 150mila.

Durante la sua comparsa in aula - dove e’ rimasto un’ora e 45 minuti -Gotovina ha ascoltato per intero la lettura dell’atto di accusa e poi ha respinto i capi di imputazione nella loro totalita’, negando di essersi reso responsabile di persecuzioni, assassini, saccheggi, distruzioni di citta’, deportazioni, allontanamento forzato di persone ed altri atti quali umiliazioni o degradazioni. L’ex generale croato rischia l’ergastolo.

Gotovina, latitante dal luglio del 2001, era stato arrestato alle Canarie nella notte tra il 7 e l’8 dicembre nell’albergo ‘Bitacora’ di Playa de Las Americas da agenti della polizia spagnola, mentre stava cenando in compagnia di un’altra persona, che stata brevemente fermata e poi rilasciata. Il generale aveva con s un passaporto falso.

(Ses/Ct/Adnkronos)