ETIOPIA-ERITREA: ONU, ESISTE RISCHIO DI UNA NUOVA GUERRA
ETIOPIA-ERITREA: ONU, ESISTE RISCHIO DI UNA NUOVA GUERRA
CAPO CONTINGENTE PEACEKEEPING A COLLOQUIO CON ZENAWI

Addis Abeba, 12 dic. (Adnkronos) - “C’ sempre il rischio di una guerra per un calcolo errato”. Non nasconde il timore che Etiopia ed Eritrea precipitino in una nuova sanguinosa guerra il responsabile del contingente di peacekeeping dell’Onu dispiegato al confine, Jean-Marie Guehenno, ricevuto oggi ad Addis Abeba dal premier Meles Zenawi. Un’apprensione mitigata solo dalla decisione dell’Etiopia “di ritirare le proprie truppe dalla linea del fronte”. Domani Guehenno si recher insieme al suo alto consigliere militare, Randhir Kumar Mehta, in Eritrea.

Non accenna a diminuire la tensione tra i due Paesi del Corno d’Africa sulla disputa dei confini, questione ancora irrisolta. Nonostante la sigla degli accordi di pace del 2000 e la decisione, nel 2002, da parte di una commissione indipendente di attribuire la citt di Badme ad Asmara, tutto o quasi rimasto sulla carta e da alcuni mesi si assiste ad una vera e propria escalation che rischia di far scoppiare un conflitto.

Le autorit eritree hanno di recente imposto il divieto di sorvolo ai mezzi dell’Onu e da mesi continuano ad ammassarsi truppe lungo la ‘buffer zone’. Nella guerra tra i due Paesi (1998-2000) sono morte circa 80mila persone.

(Abi/Ct/Adnkronos)