IRAQ: BUSH, 30MILA IRACHENI MORTI DA INIZIO GUERRA (2)
IRAQ: BUSH, 30MILA IRACHENI MORTI DA INIZIO GUERRA (2)

(Adnkronos) - Rispondendo ad un’altra domanda che criticava il nesso stabilito dall’amministrazione Bush tra gli attentati dell’11 settembre 2001 e la guerra all’Iraq, Bush ha detto che Saddam rappresentava una minaccia e che si riteneva possedesse armi di distruzione di massa. “Ho preso una decisione difficile. E sapendo cio’ che so oggi, la prenderei nuovamente. Allontanare Saddam Hussein ha fatto del mondo un posto migliore e dell’America un paese piu’ sicuro”.

Bush ha poi spiegato di essere andato a Philadelphia a parlare di democrazia perche’ e’ il luogo di nascita della costituzione americana. “Le elezioni di questa settimana non saranno perfette”, ha affermato Bush. “Gli iracheni hanno ancora del lavoro difficile da svolgere, e la nostra coalizione e un nuovo governo iracheno dovranno far fronte a molte sfide”, tra cui quelle della sicurezza, della formazione di un governo che includa i rappresentanti di tutti i gruppi iracheni, quello di favorire la riconciliazione nazionale e di mantenere la democrazia”. (segue)

(Ses/Ct/Adnkronos)