M.O.: RAPPORTO GERUSALEMME EST PER L'UE 'POLITICAMENTE INOPPORTUNO'
M.O.: RAPPORTO GERUSALEMME EST PER L'UE 'POLITICAMENTE INOPPORTUNO'
LE PRESSIONI ITALIANE PER NON UFFICIALIZZARE IL TESTO

Bruxelles, 12 dic. - (Adnkronos/Aki) - (di Giovanni Del Re) - “Politicamente inopportuno”, meglio ricorrere alle “normali vie” della diplomazia per esprimere le proprie preoccupazioni. Hanno ragionato cos i ministri degli Esteri dell’Ue, su pressione esplicita dell’Italia, per archiviare probabilmente in modo definitivo lo spinoso rapporto preparato dal Foreign Office britannico sulla situazione di Gerusalemme Est. I ministri hanno ritenuto non opportuno la pubblicazione ufficiale soprattutto in riferimento alle elezioni in Palestina e in Israele dei primi mesi del prossimo anno.

Il rapporto, in effetti molto critico, e preparato dai capi missione britannici al consolato di Londra di Gerusalemme e all’ambasciata di Tel Aviv, era stato anticipato da vari giornali a fine novembre. Il testo parla senza mezzi termini della “chiara intenzione israeliana di fare dell’annessione di Gerusalemme Est un fatto compiuto” con la costruzione di un anello di insediamenti, del ‘muro’ e con le politiche discriminatorie nei confronti dei palestinesi. Nel documento si sottolinea che “l’Ue non ha mai riconosciuto l’annessione di Gerusalemme Est”.

L’Ue contraria alle misure che pregiudicherebbero il risultato dei negoziati sullo stato permanente” della citt, riservate alla terza fase della Road Map. (segue)

(Gdr/Ct/Adnkronos)